Idiosincrasie linguistiche dello psicologo del lavoro

Da  un post su Facebook:

cvOggi uno psicologo del lavoro sosteneva che nei cv fosse una buona idea titolare i paragrafi riferiti ai ruoli con tutte le iniziali delle parole maiuscole.
Esempio: “Impiegato commerciale presso Sisalvichipuò s.r.l.”
per lui doveva essere scritto:
“Impiegato Commerciale Presso Sisalvichipuò Srl”
Non obietto nulla ma non mi sfiora neanche l’idea di seguire questo consiglio. Ad un certo punto il docente mi si piazza dietro, legge il mio CV e mi dice:
“Lucia [nome di fantasia], ma perché non hai scritto i titoli dei paragrafi come ho detto?”
Rispondo: “e perché mai dovrei scrivere scorrettamente una cosa che in Italiano va scritta così?”
Il soggetto si è zittito. L’aula si è zittita.
Poco dopo, il compagno di corso che non mi aveva mai rivolto la parola mi si avvicina nella pausa dicendomi: “lo sai che sei una persona interessante?”
I miracoli della grammatica.

Non c’è molto da aggiungere. Il guaio è che magari quello psicologo del lavoro seleziona il personale delle aziende a partire da queste sue idiosincratiche idee sulla lingua.

Idiosincrasie linguistiche dello psicologo del lavoroultima modifica: 2017-05-25T00:54:02+00:00da cortmic
Reposta per primo quest’articolo