Il decreto Sblocca Italia blocca la lingua italiana

sblocca-italia

Lo dichiaro subito: questo post non è farina del mio sacco. Mi limito a riproporre, con poche modifiche e qualche aggiunta, quanto ha scritto Giovanni Acerboni nel post Il decreto Sblocca Italia non sblocca ‘nonché’, ‘ricomprendere’ e ‘previo’, pubblicato nel blog Vietato ridere. Ne riprendo qui i contenuti per tre motivi: 1. innanzi tutto, perché li condivido in pieno; 2. poi, … Continua a leggere

Il degrado linguistico del Comune di Padova. Epilogo

consiglio_comunale

Il 29 settembre il Consiglio Comunale di Padova ha approvato, con qualche fibrillazione (e ora con qualche strascico giudiziario, amministrativo e pure penale) il Regolamento di polizia urbana di cui mi ero occupato nel post di maggior successo di tutta la storia di questo blog. Cosa è successo dei punti a proposito dei quali avevo notato gravi errori o inadeguatezze … Continua a leggere

Autodichiarazione di morte

saronno-2

Tempo fa girava in rete il modulo del Comune di Saronno intestato “Autocertificazione Dichiarazione di morte”. Lo ricorda anche Gian Antonio Stella in occasione delle presentazioni del suo ultimo libro, Bolli, sempre bolli, fortissimamente bolli. La guerra infinita alla burocrazia. Sembra un esercizio di humor nero, e comunque le ironie si sono sprecate. Per come è scritto, infatti, sembrerebbe che … Continua a leggere

Il degrado linguistico del Comune di Padova

giunta-Padova

Lunedì prossimo il Consiglio comunale di Padova sarà chiamato ad approvare un nuovo Regolamento di polizia urbana, più ricco di divieti di quello attualmente in vigore. È pressoché certo che il regolamento verrà approvato, dal momento che il sindaco, come prevede l’attuale sistema elettorale, ha un’ampia maggioranza. Tutto questo è democraticamente normale, come sono democraticamente normali le proteste che da diverse … Continua a leggere

Cosa ci insegna il referendum in Scozia

Referendum on Scottish independence

Sono certo di deludere chi è capitato in questa pagina credendo di leggere un commento politico sull’esito del referendum in Scozia e sulle sue conseguenze nel Regno Unito e in tutta Europa. Ma un ragionamento di questo tipo sarebbe fuori luogo in un blog dedicato alle parole. L’insegnamento che, dal punto di vista di questo blog, possiamo trarre in Italia … Continua a leggere

Semplifica Italia: semplifica anche la lingua!

semplifica_italia

Semplifica Italia è una parte del sito del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione (carica attualmente ricoperta dalla ministra Maria Anna Madia). Semplifica Italia – cito dal sito – è «una politica, un progetto fatto di tanti interventi finalizzati a ridurre i costi della burocrazia per cittadini e imprese. Queste pagine web sono uno strumento a disposizione di … Continua a leggere

Una vittoria dello scrivere chiaro: le nuove istruzioni elettorali

istruzioni_comunali

Nel 2008, con la collaborazione di una mia allieva, Chiara Di Benedetto, e di un mio allievo, Matteo Viale, ho impegnato un gruppo di studenti (anzi, prevalentemente, di studentesse) in un laboratorio di riscrittura delle Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali. Il risultato è rifluito in una pubblicazione, Le “Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione” tradotte … Continua a leggere

Entro e non oltre

polizia

Vorrei scrivere un Codice di polizia grammaticale ad uso dei dipendenti pubblici. Contenuto? Il divieto di usare alcune espressioni, predilette dai burocrati, ma insensate dal punto di vista della lingua comune. Espressioni non necessarie per la piena comprensione del testo; oppure espressioni che possono essere sostituite molto facilmente con formulazioni semanticamente più chiare, più comuni, meno ambigue. Insomma espressioni di … Continua a leggere

Ancora sui disastri comunicativi di Trenitalia

Non c’è niente da fare. Trenitalia mira proprio a essere il benefattore di chi ha blog sulla lingua e la comunicazone. Grazie alle nostre ferrovie, sarebbe facilissimo fare un manuale di buona comunicazione: basterebbe suggerire tutto il contrario di quello che fa Trenitalia. In questo blog mi sono già occupato dell’italiano improbabile di Trenitalia, e del suo inglese, ancor più … Continua a leggere

L’Ispettorato del lavoro di Cremona si adegua immediatamente al nuovo Codice del pubblico dipendente

burocrati2

«Un piccolo artigiano di Roncadello viene multato di 5.200 euro dall’Ispettorato del Lavoro perché, nel corso di un ‘blitz’ di due ispettrici nel suo laboratorio (era il 16 aprile), è emerso che nel raccoglitore del piano dei rischi mancava l’informazione stabilita dall’articolo 36 sulle lavoratrici in età fertile. In pratica l’unica dipendente donna, oltretutto figlia del titolare — e già … Continua a leggere